mercoledì 2 maggio 2012

Il gratin che voleva essere un tortello


Questi giorni hanno seguito perfettamente il detto "aprile dolce dormire" e io mi sono persa nelle nuvole più del solito...mi sono svegliata giusto il primo maggio quando mi sono resa conto che questo mese arriveranno i miei 25 anni perchè come diceva Marilyn in "A qualcuno piace caldo":"E' un quarto di secolo, ti da da pensare..."
Io però penso già troppo (alle cavolate ovviamente) e quindi ho deciso di lasciar perdere e di cucinare le meravigliose bietole che mi ero comprata al mercato il giorno prima!
Se vi dico che non le avevo mai cucinate e non sapevo cosa farmene mi prendete per matta? Bè è davvero così...non sapevo come "affrontarle" ma fortunatamente è arrivata Anolina a risolvere il problema, mi ha suggerito di cuocerle al forno con un pò di formaggio che secondo lei aggiusta qualsiasi cosa et voilà:

GRATIN ALLE BIETOLE
un mazzo di bietole
250gr ricotta
1 uovo
3+1 cucchiai Parmigiano
latte
un mazzetto basilico
sale e pepe q.b.
pinoli
pancetta (facoltativa)

Pulire le bietole e cuocerle a vapore per circa 10 minuti, lasciarle asciugare e nel frattempo preparare la crema. Versare la ricotta in una ciotola aggiungendo l'uovo, 3 cucchiai di Parmigiano, sale, pepe, basilico tritato e un filo di latte per amalgamare e rendere la crema più fluida. Disporre la crema e le bietole a strati, cospargere con 1 cucchiaio di Parmigiano, una manciata di pinoli e infornare a 180° per circa 20 minuti. 
p.s.: Se sopra aggiungete qualche fetta di pancetta è ancora meglio (io non ho fatto in tempo a farlo per la foto perchè il suggerimento di mia mamma è arrivato solo a cena quando ormai avevo troppa fame per mettermi lì a scattare ancora :P )

Anche se hanno perso la pasta per strada il gusto è quello dei tortelli d'erbetta, come se si fossero tuffati tutti insieme in una teglia...io me ne sono subito innamorata e il giorno dopo ne ho comprato un altro mazzo per fare assaggiare il gratin a tutti! 
La pioggia di questi giorni lo rende ancora più perfetto e, anche se Anolina è un pò invidiosa di questo "ripieno super slurp", non si può proprio lamentare...è stata lei a lanciare l'idea! ;)
Ah, quasi dimenticavo, il progetto procede molto bene...sono contentissima di come sta venendo e posso dire che la "nuova Anolina" arriverà presto, la settimana prossima dovrei riuscire a presentarvela! :D
Baci a tutti!!!

p.s.: chi viene a fare un giro a Parma per il CIBUS!?!?!


Con questa ricetta partecipo al contest 
in collaborazione con "Pavoni"

  
Con questa ricetta partecipo al contest 
in collaborazione con "Enjoy"

Con questa ricetta partecipo al contest "Food Revolution Day" di Labna



37 commenti

  1. Eh si un quarto di secolo, io ad ottobre lo supero facendone 26! Iniziano ad essere tantini in effetti! Bellissima ricetta...buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè dai, facciam finta di essere ancora delle teenagers ;)

      Elimina
  2. Pensa che io sono in fissa con le cime di rapa (mai assaggiate prima e in meno di un mese le ho già cucinate 5 volte). Il tuo tortello al gratin pare superlativo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah sì???allora domani le compro, devo provarle e pian piano recuperare tutte le "lacune culinarie" :)

      Elimina
    2. PS: le cime di rapa che cuociono hanno un profumo buonissimo, quasi dolce... fammi sapere :-)

      Elimina
    3. certo...spero di trovarle se no aspetterò il mercato

      Elimina
  3. Io invece le cucino spesso e molto semplicemente saltate in padella, poi le bietole nei tortini di verdura, nelle zuppe e così mi sembra una ricetta perfetta!!! Assolutamente da provare!!!
    Baci Ely

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì infatti le avrò mangiate mille volte nei tortini e ovviamente nei tortelli ma non avevo mai pensato di cucinarle...bah chissà perchè!!! :)

      Elimina
  4. Matta? E perché? C'è sempre tantissimo da imparare e divertirsi :)
    25 anni? Oh, che invidia... goditeli a più non posso!

    La tua versione di bietole al forno con formaggio e uovo è super!
    Ecco, se non fosse che ho una leggera intolleranza al nichel e al lattosio, la proverei subito :D
    un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti è quello il bello...sto imparando un sacco di cose nuove da quando ho aperto il blog (anche grazie a tutti voi) :D
      Baci!!!

      Elimina
  5. 1 quarto di secolo, ti da da pensare, ma sei giovanissima!
    auguri e complimenti per la ricettuzza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara...se guardi il link vedrai che ti da da pensare a cose stupide :P
      un bacio

      Elimina
  6. grazie mille, ho aggiunto! Un'altra bella ricettina per il contest....grazie

    RispondiElimina
  7. bè... anche io mi sono ripetuta la frase di Marilyn.. anche io compro cose che non so poi come impiegare.... e anche io penso alle cavolate.......... ma allora perchè alla fine non produco queste prelibatezze?!!?!?
    magari il risultato delle mie elugubrazioni fossero degli sformatini come questo qui!!!! al contrario, mi si materializzano le cavolate O_O
    complimenti ragazza mia!!!!! e goditi questi giorni da "fanciullina" :O)
    smack

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma come delle cavolate!?!?fai sempre dei piatti stupendi!!!comunque grazie :)
      baci

      Elimina
  8. ahaha pasta o meno a me questo gratin ispira tantissimo! E ti confesso che per me fu così pochi anni fa con le barbe di frate: mai assaggiate e poi: dipendenza!! :P
    Un abbraccio cara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è anche io quella l'ho scoperta da poco e quante cose ancora mi mancano da assaggiare/scoprire :)
      baci baci

      Elimina
  9. Il gratin mi piace, e poi ho appena postato anch'io qualcosa con i pinoli sopra! Non dirmi che vivi a Parma! Una delle mie città preferite! E' piaciuta da matti anche a mio marito! Se proprio vuoi venire ad Auckland allora facciamo cambio casa (noi pero' siamo in 4!) per qualche mese così' provi a vedere com'e' la vita qui :-).

    Ciao
    Alessandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì vivo in un paese a 15 minuti da Parma...magari,sarebbe bellissimo fare cambio!!!!!!!!! :)
      A presto!!!!

      Elimina
    2. Ah si? Come si chiama? Magari lo conosco :-)

      Elimina
    3. Noceto...è a metà tra Parma e Fidenza...ma ipoteticamente voi quando potreste fare cambio? :)

      Elimina
    4. Magari fra un anno o due? Dipende molto da come vanno i bombi a scuola. Ci sono le superiori a Noceto o si va a Parma? Tu quando vuoi venire in NZ?

      Elimina
    5. no si va a Parma...ma tu vorresti proprio venire ad abitare qua?io non so ancora ma se decido di trasferirmi volevo prima provare 1 mese o 2, magari anche a inizio dell'anno prossimo

      Elimina
  10. Anche questa è super, e nello spirito del Food Revolution Day: grazie mille!
    Un abbraccio
    Jasmine

    RispondiElimina
  11. Ciao
    volevo ringraziarti per aver partecipato, la tua ricetta è fra le 5 "finaliste" che saranno preparate da Roberto di Mauro e Marco Bianchi e offerte nel gran buffet del main event al Food Revolution Day milanese. http://www.iandola.com/foodrevolutionday/main-event/ Spero tu possa essere con noi. la tua ricetta potrebbe esser premiata come vincitrice!
    Ciao
    Francesco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farò il possibile per venire...nel frattempo sono io che ringrazio te, è un onore!!!!!!!!!!!! :)
      A presto

      Elimina
  12. Beata te che hai SOLO un quarto di secolo!! :)))
    Splendida ricetta....grazie per aver pensato al mio contest.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te, è proprio un bel contest :)

      Elimina
  13. Bravissima! Hai vinto il Contest del Main Event milanese del primo Food Revolution Day!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie davvero!!!!!!i libri sono bellissimi ed è stata proprio una serata piacevole :)

      Elimina
  14. Ho avuto l'occasione di provare la tua ricetta ieri al frd...buonaaaa e complimenti per la vincita! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, sono contenta che ti sia piaciuta!!!!!!!!!!! :D

      Elimina
  15. anch'io ho potuto gustare la tua ricetta durante il frd e ci tengo a farti ancora tanti tanti complimenti, era davvero ottima!!!!!! ps. sono la ragazza bionda che a fine serata ha scoperto di essere seduta allo stesso tavolo della vincitrice. Ciao Simona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Simona!!!sono contenta che tu sia passata a vedere il blog :) grazie grazie grazie e speriamo di rivederci...

      Elimina

© la gelida anolina . All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig