lunedì 8 ottobre 2012

Pere, desideri e formaggio...


Vorrei un'asse di legno blu...di quelle rovinate dal tempo, dalle chiacchiere con gli amici, da piatti roventi e coltelli affilati!
Vorrei un fondale a macchie, magari con qualche buco...di quelli che sono stati usati un pò per tutto e profumano di ricordi!!!
Vorrei un cassetto colmo di cucchiaini dalle forme più strane ...di quelli che si incastrano perfettamente tra un sogno e l'altro!
Vorrei piatti fatti a mano, tutti diversi...di quelli sbeccati in occasioni speciali che non potremo mai dimenticare!
Vorrei una boccetta magica, di quelle anonime, che non interessano a nessuno...per racchiuderci il tuo profumo senza dover dare spiegazioni!
E poi vorrei solo una stanza in cui nasconderla per ritrovarti.

Va bè, lo so che non è Natale ma avevo voglia di una lista dei desideri un pò speciale...di quelle che nessuno può realizzare ma in cui tutti crediamo almeno un pò.
L'ultima volta ho saltato il mio "momento personale" e volevo recuperare, ne avevo voglia e adesso che l'ho messo nero su bianco mi sento meglio!!! :)
Ma la storia di questa pera non c'entra nulla; lei è una pera speciale, "frutto" di una collaborazione con una chef/amica e i Formaggi Svizzeri...la ricetta infatti non è mia ma di Beatrice e ve la scrivo pari pari perchè è davvero perfetta :D
Se poi avete voglia di guardare qui troverete il risultato di questa collaborazione che mi ha fatto divertire un sacco e...mangiare!!! ;)

"PERA AL FORNO FARCITA AL GRUYERE" 
di Maria Beatrice Petrini, ristorante "Aquila Romana"
2 pere kaiser
150 gr di Gruyère DOP
2 cucchiai di miele
1 ramo di rosmarino
20 gr di nocciole
30 gr di olio
Sale e pepe a piacere
200 gr di carote tagliate a julienne 

Tagliare il Gruyère a cubetti, tritare il rosmarino tostare e tritare le nocciole e poi mescolare il tutto condire con una macinata di pepe e mettere a parte. Tagliare a metà le pere, svuotarle dei semi e rosolare dalla parte del taglio in alcuni cucchiai di olio extra vergine d'oliva fino a che saranno dorate. Trasferirle in una taglia da forno, cospargerle un 1\2 bicchiere d'acqua e cuocerle in forno già caldo (180°) per 10 minuti circa. Tenere a parte la padella con il fondo di cottura delle pere. A tempo scaduto levare dal forno, farcire con l'impasto di Gruyère e il miele a filo (tenerne da parte un poco per la glassatura delle carote)rimettere a cuocere per altri 10 minuti circa. Nella padella dove sono state rosolate le pere, far rosolare le carote aggiungendo se necessario un filo di olio e alcuni cucchiai di acqua e il miele tenuto a parte, cuocere alcuni minuti aggiustando di sale e pepe. Servire le pere ben calde con contorno di carote glassate.



E' una ricetta transitoria, prima di iniziare con le torte autunnali che ho in archivio e che non vedo l'ora di pubblicare (ogni cosa a suo tempo)!
E poi ci voleva una parentesi "salata" dopo il "post a tutto burro" della settimana scorsa ;)
Per il resto qui procede tutto normalmente...la settimana scorsa ho passato una giornata a Venezia e finalmente ho fatto un giro per il mercato di Rialto!!! Ne sono rimasta suuuper entusiasta; dovevate vedermi mentre giravo avanti e indietro senza sosta fotografando ogni tipo di pesce/frutta e verdura passando, come sempre, per la matta di turno...voi sapete cosa intendo no!?
Comunque appena avrò sistemato le foto vi farò un riassunto della giornata.
Anolina nel frattempo si sta preparando per la sua prossima avventura e per il suo primo compleanno...che emozione, è già passato un anno!!! Bisogna proprio trovare un modo per festeggiare :)
Oggi però è giorno di ponte quindi, perdonatemi, ma vi lascio e vado a vedermi la mostra di Renoir a Pavia!!!
Un abbraccio ^_^

36 commenti

  1. Pera: celo! Gruyere: guarda un po' celo! Nocciole: celoooooooo! Miele: celissimo! Ricettina perfetta a me! Ho proprio voglia di un signor piatto contadino per ridimensionare le paturnie e manie di grandezza!
    Circa i tuoi desideri, buona parte della lista e' anche mia...specialmente la tavola azzurra ed il cassetto di posate! Buona settimana splendore. Pat

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi sapere se ti piace!!! :D
      buonissima settimana anche a te...
      baci

      Elimina
  2. la ricetta con le pere e il formaggio è una cosa di un meraviglioso da fare paura! devo assolutamente provarla, prima o poi. e la scatola dei desideri? anche io anche io! e ti dirò... potrei appuntarla per la letterina a Babbo Natale! un bacino, sere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. povero babbo natale che deve sopportare noi blogger alla ricerca di cianfrusaglie varie e di sogni :P
      un abbraccio ^_^

      Elimina
  3. Perchè solo a Natale la lista dei desideri???? ogni giorno, dovremmo farla..ogni giorno dobbiamo coccolarci. Un bacio Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai proprio ragione Francy...viziarsi sempre e comunque!!!! :D
      bacioni

      Elimina
  4. Vai Silvietta!! La lista dei desideri è bellissima e poetica (e scovabile in un bel negozio di rigattiere :-))
    Come al solito il tuo angolo scalda il cuore e le pere con il formaggio sono da provare. bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da provare davvero...io non vedevo l'ora di finire di fotografare per mangiarmela!!!
      Mi piace scaldare il cuore; diciamo che potrebbe essere uno dei tanto desideri che si sta avverando...
      baci baci ^_^

      Elimina
  5. Posso unirmi ai tuoi desideri? Fatta eccezione per il profumo :P
    Le pere mi piacciono assai!! Slurp! E le foto? No dai non te lo dico se no sono ripetitiva :P Eh no non ce la faccio...stu-pen-de!!
    Baci cara!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che ti puoi unire...facciamo lavorare questo babbo natale :P
      e come sempre grazie davvero...sei troppo carina ^_^
      Baciooooo

      Elimina
  6. Dolce Anolina... quei desideri scaldano il cuore e sono tutti condivisibili! E la ricetta è da fare perché guarda un po' ho del formaggio svizzero a casa, un tal gruyere e qualcos'altro... ;)
    Goditi la mostra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fatto, proprio una bella mostra!!! :D
      e grazie cara, qua mi sa che devo cambiare il nome di Anolina...non è più così gelida :P
      bacio!!!!!

      Elimina
  7. Condivido i desideri... e complimenti per le immagini|

    RispondiElimina
  8. e io vorrei saper fare le foto come te... vedi che tutti abbiamo desideri impossibili?? sei troppo, troppo brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma grazie ^_^ però non è impossibile dai :D
      bacio

      Elimina
  9. Che ricetta favolosa! Io e Sonia la scorsa settimana abbiamo analizzato in lungo e in largo pere e formaggi per una ricetta da portare al Salone del Gusto... Pensavo mi uscissero dagli occhi ma posso dirti, invece, che questa ricetta mi intriga non sai quanto? Stasera diventerà mia! Complimenti
    simo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello!!!felicissima che ti sia piaciuta nonostante l'overdose di pere :P
      Fammi sapere se la provi...
      bacio

      Elimina
  10. Caspita che ricetta!!! Complimenti per questa collaborazione che ha dato i suoi frutti...o dovrei dire le sue pere...che freddura!!! IO ti auguro, quando ti riprenderai dalla battutaccia, di realizzare tutti i tuoi desideri.
    Ti abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahah...che matta!!!ma almeno tu ti rendi conto dei doppi sensi, io a volte scrivo fesserie senza neanche accorgermene :P
      grazie davvero!!!!
      un abbraccio

      Elimina
  11. Quanto adoro questi post, i miei preferiti, perchè sei tu e basta, e lo sai che a me piace così! per la collaborazione, wow, che bell'idea cara, la ricetta è perfetta, ma la foto è spettacolare.=) a parte lo styling che è impeccabile e davvero notevole, mi piace tutto degli scatti. Come sai non sono esperta, ma davvero, sono bellissime=)

    Un abbraccio cara, anche se te l'ho detto tante volte, bravissima=)

    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara...non dire che non sei esperta però!!!il tuo giudizio vale tanto :)
      un suuuuper abbraccio!!!!!!!!

      Elimina
  12. E' sempre un buon momento per esprimere dei desideri e sognare!
    Buonissima la ricetta e ancor più spettacolare la foto (che invidia!!!!). Brava!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, ogni momento è buono...soprattutto per darsi degli obiettivi e delle speranze :)
      grazie grazie grazie
      baci ^_^

      Elimina
  13. Ma lo sai che di primo acchito questa foto mi sembra un quadro? Astratto e caldo, mi piace da morire, come mi piace la tua lista dei desideri e questa pera dolce salata, davvero portentosa! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un quadro!?!!?wow...grazie Ely :D
      bacioni

      Elimina
  14. i tuoi desideri sono un po' anche i miei! aggiungo anche una macchina fotografica e luci professionali...tanto per andare più sul materiale!! :D
    Io a Venezia ci ero lo scorso weekend per un matrimonio! Bellissima e incantevole come sempre!!
    Bisogna assolutamente festeggiare Anolina, si si!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eì sì, Venezia ha sempre un'atmosfera magica :)
      Per le luci ti direi di non preoccuparti troppo...fai foto splendide anche così!!!
      bacio

      Elimina
  15. ciao Silvia, questa foto ha un'atmosfera fantastica. Bella la lista dei desideri...

    RispondiElimina
  16. Bella ricetta, sfiziosa direi!
    Grazie a te e a Beatrice!

    RispondiElimina
  17. anche io vorrei quelle assi blu che dici tu, ma tanto-tanto-tanto.
    Devo dire però che che anche senza le tue foto sono veramente bellissime, e che quella pera, così vera, sembrava dall'altra parte del mio video, qui accanto, appoggiata alla tastiera! ;)

    RispondiElimina
  18. Ciao! Il 27 Ottobre si organizza la Parmigiano Reggiano Night, la prima cena web 2.0 della storia. Per iscriversi basta cliccare su: http://www.parmigianoreggianonight.com. Vi disturbo solo per chiedervi di aiutarci a far conoscere questa iniziativa e magari sperimentare il Risotto Cacio e Pepe, ideato da Massimo Bottura http://youtu.be/iJMOGSRWe6w - Se mi scrivete a parmigianonight [at] tribecommunication.it vi mando qualche dettaglio in più ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Damiano, vado a leggermi tutto e spero di riuscire a partecipare :)
      grazie

      Elimina

© la gelida anolina . All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig