martedì 14 agosto 2012

Pasta fredda e uno splendido viaggio (quarta parte)


Ancora agosto, ancora caldo, ancora sclerate e cali di pressione ma non solo...Già perchè ci sono anche i cali di umore e quelli, purtroppo, non si tirano su con una semplice bustina di zucchero!
Scusate se mi lamento, so che quasi tutti adorano l'estate ma io cosa ci posso fare se proprio non la sopporto!? Sono un'inguaribile "metereopatica al contrario".
Il fatto è che questi mesi "vuoti" mi fanno pensare a troppe cose e quando penso faccio dei gran danni...sia alla mia mente sia alle persone che mi stanno vicino!!! Mi sa che l'anno prossimo andrò in letargo per qualche mese con Anolina, giusto per evitare luglio e agosto ;)
Adesso basta però...il tempo delle lamentele è finito ed è arrivato quello della mia pasta fredda!!! Un'altra "non-ricetta" per poi dedicarmi all'ultima puntata del racconto della mia vacanza in Galizia (prima parte qui, seconda qui e terza qui).
La ricetta è velocissima; bastano un pò d'olio evo, zafferano, piselli freschissimi, pomodorini e ricotta!!!Saltate tutto in padella (tranne la ricotta che va messa alla fine), aggiungete un pò di prezzemolo e il gioco è fatto :)

Ed ora torniamo alle terra delle ripide scogliere e dei frutti di mare!!!
L'ultima volta vi ho lasciati con una spiaggia stupenda e oggi ricomincio con un'altra; quella di Ortigueira...un piccolo paesino dove abbiamo fatto tappa per riposarci e goderci il magnifico spettacolo della marea!!! La ritirata del mare che svela un fondale setoso e dai disegni ramificati, con frutti di mare e profumo di alghe...con scogli nuovi e la promessa del ritorno!
Poche cose al mondo mi piacciono e mi rilassano di più(anzi solo una: la neve)




E la mattina dopo sveglia all'alba per guadagnare tempo e aggiungere un tappa...perchè? Bè perchè ci siamo rese conto (appena in tempo) che stavamo per perderci la spiaggia più spettacolare: Praia das Catedrais; il nome dice tutto e qui la marea da il meglio di se!!! Adesso lascio parlare le immagini :)




Ultime tappe prime della famosa Santiago de Compostela: la prima è Ribadeo; chiamato anche "Porto del Nord" sorge sul fiordo "Ria de Ribadeo" ed è caratterizzata da edifici dai colori strani, dal Fuerte de San Damien e dalla particolarissima Torre de Los Morenos. La seconda è Betanzos; un delizioso paesino con un centro storico splendido, strade ripidissime, canali, chiesette e una tortilla speciale (di cui probabilmente vi parlerò)!

"Torre de los Morenos" Ribadeo
Betanzos
"Iglesia de San Francisco" Betanzos
 Ed eccoci a Santiago!!! Triplo wow per questa città che mi ha stupita davvero...un posto magico fuori dal tempo. 
Edifici incredibili, la Cattedrale con i suoi stili differenti e il muschio che le dona un colore unico, la Chiesa di San Martino, il convento, i pellegrini, i turisti e l'energia che avvolge tutto!

"Fachada do Obradoiro"
Entrata principale della
Cattedrale 



Cattedrale

Fine del viaggio...1129km, macchina intatta e cuore ricaricato!!!

Buon ferragosto a tutti...ci sentiamo la prossima settimana!!! :D
(tornerete anche se il viaggio è finito vero?)

30 commenti

  1. Ti capisco bene, Silvia...anche io in questi periodi non sto bene, penso troppo, mi sento apatica e non vedo l'ora che passi tutto..un bacio grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è lo so che purtroppo mi capisci...speriamo che l'autunno arrivi presto :)
      bacioni

      Elimina
  2. Ciao Silvia, un viaggio meraviglioso ed un'esperienza unica... le foto sono stupende, grazie per aver condiviso tutto questo con noi! :) Certo che tornerò, mi sembra ovvio! ;) :) Idem, guarda... io agosto non lo sopporto proprio, il caldo afoso non ne parliamo... amo l'autunno! Vado controcorrente lo so, ma che devo fare? E' che proprio non mi sento in ottima forma e, come dici, tu, c'è troppo vuoto, spazio per pensare, non so... Vabbè, sta per finire, no? Un altro po' e poi avremo il nostro adorato settembre ;) L'insalata di pasta è ottima, io adoro la pasta fredda! Un bacione e a presto, andrò via per qualche giorno, ci si rilegge presto! Buon Ferragosto! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Vale...per fortuna sta per finire, dobbiamo resistere ancora poche settimane e finalmente torneremo a stare bene!
      Buona vacanza, ci sentiamo presto!!!
      Baci :)

      Elimina
  3. Silvia, greazie mille per questo reportage, è stato bellissimo, appena potrò ci andrò, prometto. L'ho studiata così tanto come regione a scuola, ma vederla così è viverla in tutt'altra maniera. Più vera ed emozionante. Grazie.

    Per quanto riguarda il tuo stato d'animo, non preoccuparti, la sottoscritta è una pensatrice incallita, e in quanto tale i miei consigli non significheranno niente per te. Ma ciò che cerco di fare, di solito e se ci riesco, è di smettere, di spegnere il cervello. Completamente. Lo fai per te, in primis, ma anche per chi ti sta attorno e ti vuole bene. E fidati, quando riuscirai a metterlo pratica, sarai la persona più felice, leggera, serena e spensierata del mondo.

    ps. foto bellissime, mi fai sognare ogni volta che le guardo=)

    Con affetto, un bacio
    M.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per averlo seguito (e commentato) tutto!!! Adesso proverò a cercare il mio interruttore per spegnerlo ;) nel frattempo ti auguro un buonissimo ferragosto e ti mando mille baci!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. Buongiorno Silvia! innanzitutto grazie per il tuo commento, mi ha dato la possibilità di approdare in questo meraviglioso angolo! ricco di foto stupende e ricette golose! Un reportage meraviglioso che ci racconta di una spagna incantevole, dettagli straordinari che ci presentano un luogo da inserire in quei posti in cui fare indubbiamente tappa.. Ottime le farfalle fredde, semplici ma golose e presentate in maniera impeccabile.. foto bellissime! piacere di conoscerti cara.. buon ferragosto! ci leggiamo presto un abbraccio:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il piacere è mio!!!grazie davvero per essere passata :D
      Fai benissimo ad inserire la Galizia nella tua lista, è un posto magico!!!
      Baci baci e buon ferragosto anche a te!

      Elimina
  5. Ma che bella non-ricetta!!! Da segnare all'istante per rifarla questa sera. Il viaggio in Galizia mi convince sempre di più e sarà una delle prossime meta.
    Per quanto riguarda l'estate ci sono tante cose da fare anche senza muoversi: un po' di aria condizionata, tanta calma per pensare ai progetti futuri (e ne abbiamo bisogno ;-)), godersi la lentezza delle cose quando durante l'anno si corre sempre. E poi uscire con una maglietta leggera e giornate con tanta luce. Sì sì, anche io non amo l'estate ma devo ammettere che ha i suoi lati positivi :-) Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì bè alla fine se mi metto a cercare gli aspetti positivi li trovo...come per ogni cosa...però la sensazione di base rimane quella :( meno male che i nuovi progetti ci tengono sveglie e ci motivano :D
      Bacioni!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  6. Ciao Silvia, grazie alla tua visita ho avuto il piacere di conoscerti :-) bello il tuo blog e il tuo reportage è da sogno, in questo momento ti scrivo dalla Grecia e non mi sorprende che abbia conquistato irrimediabilmente anche te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao :D grazie a te per aver ricambiato la visita!!!
      Aspetterò con ansia le nuove foto e i nuovi racconti...a presto!!!

      Elimina
  7. Ciao Silvia, bellissimo viaggio e ottima insalata di pasta!
    E' da molto che vorrei visitare la Galizia e sono contenta di averla conosciuta un po' qui da te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie :D sono felice di avertela fatta conoscere un pò...merita davvero!!!
      grazie per essere passata :)
      Baci

      Elimina
  8. ma scusa, hai dubbi??? ovvio che torniamo! il viaggio è stato strepitoso, e anche il tuo racconto con le tue foto! :) la non ricetta, bè, quella è da segnare per le cene settimanali, dove direi che nessuno ha tempo di sbizzarrirsi troppo ai fornelli! :) senti, dobbiamo assolutamente curare questa tua allergia all'estate... perchè purtroppo (o per fortuna, dipende dai punti di vista...) l'estate arriva tutti gli anni! quindi bisogna che ci escogitiamo qualcosa. che so, pensa che se non fosse arrivata l'estate non saresti stata in galizia! (forse...) poco convincente? ... mmm... pensa a come sei felice quando arriva la neve!! se non ci fosse l'estate non sapresti che la ami così tanto! meglio??!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del consiglio Sere, adesso farò una "lista curativa" e per prima cosa inserirò le tue idee...ci vorrà del tempo e forse continuerà a non piacermi del tutto ma almeno smetterò di odiarla :P
      Un abbraccio grande :)

      Elimina
  9. Un pensiero alla Galizia lo faccio eccome! Davvero magica e grazie alle tue foto magnifica!!!! Io l'estate l'adoro, sara' per le giornate piu' lunghe, per la bella luce che c'e', perche' soffro terribilmente il freddo:-) pero' e' vero spesso il troppo caldo toglie la voglia di fare qualsiasi cosa...poi penso alla pioggia e al freddo che avro' fra pochi mesi e smetto di lamentarmi!!!!
    La non ricetta e' strepitosa!!! Un abbraccio e buon ferragosto!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie cara, sono felice che ti siano piaciute le foto della Galizia!
      Per il resto lo so che sono un caso disperato ma io adoro la neve e il freddo...
      Bacioni :D

      Elimina
  10. Ciao! Che belle fotografie...deve esser stata una vacanza strepitosa...graazie per esser passata. Buon Ferragosto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciaoooo...grazie mille a te :D
      A presto!!!

      Elimina
  11. Ciao,
    eh si Santiago è veramente speciale, come tutta quella splendida regione della spagna!
    Aspettavo il proseguimento del viaggio...peccato sia finito,
    ma io tornerò sicuramente!
    A presto,
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bè magari metterò una cartolina che riassuma un pò il viaggio :)
      grazie Cri!!!
      A prestoooo

      Elimina
  12. complimenti, hai un blog stupendo! da oggi ti seguirò! baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie davvero, sono felicissima che tu ti sia aggiunta :D
      baci baci

      Elimina
  13. ho appena finito di leggere il racconto in 4 parti tutto d'un fiato, bello davvero! le foto sono spettacolose as usual e a me quei piedozzi chiamati percebes che avevo già visto forse su instagram continuano a farmi impressione, ti sei mangiata dei piedini!! :)))
    un bacione silvia, a presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bè se me lo dici tu che sei un'esperta di viaggi non posso che essere super contenta...io però aspetto le foto del tuo e so già che ti invidierò un sacco!!! ;)
      Quei "piedini" facevano davvero senso ma non potevo non assaggiare la specialità del luogo :)
      bacioooooooo

      Elimina
  14. Ma che foto!!! E che meraviglia di posti. Guarda tengo a mente i tuoi post perché questa è una parte della Spagna che mi manca e che mi sono sempre ripromessa di visitare. Veramente vorrei fare anche una piccolissima parte di cammino.
    E bella e buona la ricetta. E i colori della ricetta. Insomma mi piace tutto di questo blog. Complimenti!
    Un abbraccio
    Sabina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ovviamente te la consiglio...anche io ho visto buona parte della Spagna ma per me questa è decisamente la migliore :)
      grazie per i complimenti, mi fa davvero piacere!!!
      baci

      Elimina
  15. Scatti meravigliosi ... un viaggio bellissimo posso solo immaginare ... e la ricetta nella sua semplicità appare deliziosa e gustosa !!! Bravissima, come sempre !!! Carolina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Carolina...gentilissimaaaa!!!
      baci :D

      Elimina

© la gelida anolina . All rights reserved.
Blogger Templates by pipdig